Torta alle arance

Un dolce classico della Pasqua Ebraica ( quest’anno dall’8  al 16 Aprile ), che si presenta in diverse combinazioni nelle zone del Mediterraneo e Medio Oriente.

Le arance sono fatte bollire, intere, per due ore, poi trasformate in un profumato purée ( tutto: buccia, polpa, succo e semi ).

Facile, deliziosa, morbida, questa torta non ha glutine o latticini.

La ricetta è per 10 persone:  è un dolce umile ma ricco, grazie alle uova, zucchero e mandorle.

 

Ingredienti:

2 arance ( ben lavate )

250gr zucchero ( tenetene un cucchiaio da parte, sarà utile per formare una superficiale crosticina di contrasto alla morbidezza della torta )

6 uova

250gr mandorle tritate

1 cucchiaino di lievito

zucchero vanigliato ( per una spolveratina prima di servire )

Procedimento:

Fate bollire dell’acqua in una pentola e aggiungeteci due arance ben lavate. Fate cuocere per due ore. Sì, è lunga, ma questa è un’operazione assolutamente necessaria, che potete fare anche il giorno prima:

 

Un bel  vantaggio è quello di ritrovarsi casa e cucina meravigliosamente profumati d’arancia.

 

-Riscaldate il forno a 160C.

-Imburrate una teglia ( 22cm) e copritela di carta da forno:

 

-Sbattete le uova con lo zucchero, finché ben mischiate e spumose:

-Aggiungete il purée d’arance, la farina di mandorle, il cucchiaino di lievito.

Purée d’arance.

-Versate l’impasto nella teglia imburrata e spolverate col cucchiaio di zucchero che avevate tenuto a parte. Poi:

-Mettete in forno per 1 ora/ 1ora e 15 minuti, finché la torta diventa dorata e, inserendo uno stecchino o coltello al centro, questo risulti asciutto e pulito.

-Fate raffreddare e, avendola trasferita in un piatto da portata, spolveratela di zucchero a velo.

Buon appetito.

Andala
Precedente Aquila calva Successivo Se ne salvò solo una (forse)